Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘arte digitale’

Si può costruire una storia da una immagine?

Questa “luce nell’ abisso” nasce da un qualchecosa che stava apparendo in second life ma che non sono riuscita a definire completamente: una installazione, una scultura o un edificio? non lo sapremo mai. Comunque quel poco che vedevo di azzurro l’ ho elaborato con photoshop e l’ ho presentato alla mostra ,organizzata dalla galleria Quinto Cortile di Milano,  che aveva come tema il Monoccromo.

Potrebbe essere la scenografia per una favola?

luce nell’ abisso


Read Full Post »

In uno dei tanti luoghi artistici di Second Life noto sullo sfondo uno strano albero. Mi avvicino, volo in cima, entro e mi siedo tra i rami. Lo trovo molto poetico e ci sto volentieri. Seduta lassù mi rammento di un vecchio albero, un noce, amato nella mia infanzia, che mi ispirò un po’ di anni fa tutta una lunga ricerca dal titolo “l’albero racconta”.

La creatrice di questo albero è Soror Nishi,  una artista che sto scoprendo in questi giorni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

L’ albero ad ombrello è leggero, fragile, spumeggiante. Starebbe bene in qualsiasi giardino. Lo porterei nel mio giardino dei segni, nel bel mezzo di una natura rarefatta, dove il gesto dell’uomo è inequivocabile, sicuro e delicato. Esso è l’emblema dell’ albero sognato,  ologramma nel mondo reale, tangibile e forte nella patria degli avatar.

 

soror Nishi

regina dei fiori

Read Full Post »

La città blog di Sarima Giha

Questa opera è nata in occasione di una mostra “Arena call for artists” gennaio 2009.

Il mio blog “Il fogliomondo di Sarima” l’ universo in uno sguardo è qui rappresentato come un’opera unica dedicata a Second Life. Nata con la collaborazione di Core Tatham aka Tommaso Correale Santacroce si presenta come una città fantastica, sospesa in uno spazio virtuale, dove svettano immagini, parole, suoni. Un capitolo in più per il mio “libro che suona che canta che balla”, filo conduttore del mio percorso artistico.

Ogni palazzo è un post dove Sarima la protagonista racconta di sé ma molto anche degli altri avatar. Parla di incontri, di poesia, di arti visive e di architettura, ed è un continuo work in progress.

Attualmente la città si è allargata, quasi raddoppiata, se dovesse rinascere sarebbe necessario studiare un nuovo progetto.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Nella Galleria Szczepanski, dopo la poesia presente lungo tutto il corridoio centrale, appaiono lateralmente quattro settori. Nel primo,  per ordine di tempo, ho inserito la documentazione relativa a “la città blog di sarima giha” utilizzando nove monitor, a testimonianza della costruzione inaugurata l’ 11 gennaio 2009.

 

 

 

 

 

 

 

 

prosegue

Read Full Post »

Tra i monti virtuali di Second Life sorge la Biblioteca Archimedica, uno spazio che raccoglie libri del passato, di attualità e avveniristici e li mette a disposizione degli avatar scrittori e lettori.

biblioteca archimedica

Ora è momentaneamente chiusa ma ogni tanto passo di lì perchè al suo interno sono ancora visibili le mie prime cartoline e il mio libro autobiografico.

Per la mostra di Vercelli dal titolo :

Scrivere è chiedermi come è fatto il mondo“La poesia tra parola e immagine”

curata da Dario Gaito e Paola Caramel

ho scelto una istantanea della libreria, scattata un attimo prima che l’architettura dell’edificio semi trasparente si consolidasse sullo schermo. Prima degli scaffali sono apparsi sullo sfondo della montagna un po’ alla volta i libri. Io ne ho aggiunto uno:  “Neve” di Maxence Fermine, che fa parte  della trilogia dei colori.

Poi mi sono soffermata su un dialogo tra il maestro Soseki e Yuko, il protagonista del racconto.

“Yuko tu sarai completo come poeta solo quando nella tua scrittura fonderai nozioni di pittura, di calligrafia, di musica e di danza. E, soprattutto, quando padroneggerai l’arte del funambolo”

“Perché mai dovrebbe giovarmi l’arte del funambolo?” Soseki poggiò una mano sulla spalla del giovane, come aveva fatto un mese prima.

“Perché? In verità, il poeta, il vero poeta possiede l’arte del funambolo.  Scrivere è avanzare parola dopo parola su un filo di bellezza, il filo di una poesia, di un’opera, di una storia adagiata su carta di seta…….”

il funambolo

Read Full Post »

Cliccando sull’ immagine apparirà il libro “Landscapes”

Una volta ricevute le immagini, Velazquez Bonetto ha preparato un allestimento nella sua galleria Camera Obscura in Second Life nella land di Jourdain Artspace. E’ stato entusiasmante seguire le sue manovre da “stregone”.

Il braccio teso, lo sguardo concentrato,  manovratore perfetto di forme e colori questo è Velazquez all’opera

Il lavoro sta per terminare,è l’ una di notte, non immaginavo che il tempo volasse via così velocemente.

L’allestimento è terminato. Nella Camera Obscura, dalle belle forme triangolari, i quadri dei miei paesaggi ripetono i ritmi della struttura e il visitatore entra in un tunnel simile ad un caleidoscopio fatto di immagini e colori che si alternano sorprendendolo ad ogni passaggio. Velazquez ha perfettamente interpretato il mio pensiero usando la sua  tavolozza di colori.

Read Full Post »

E’ Natale

E’ Natale ogni volta
che sorridi a un fratello
e gli tendi la mano.
E’ Natale ogni volta
che rimani in silenzio
per ascoltare l’altro.
E’ Natale ogni volta
che non accetti quei principi
che relegano gli oppressi
ai margini della società.
E’ Natale ogni volta
che speri con quelli che disperano
nella povertà fisica e spirituale.
E’ Natale ogni volta
che riconosci con umiltà
i tuoi limiti e la tua debolezza.
E’ Natale ogni volta
che permetti al Signore
di rinascere per donarlo agli altri.

Madre Teresa di Calcutta

AUGURI !

Read Full Post »

Per una volta desidero presentarvi un impegnativo lavoro di due avatar + uno, che scoprirete, con la scheda di presentazione scritta dalle stesse artiste Maryva Mayo e  Zhora Maynard.

“Progetto di collaborazione creativa “The Future in Erato Project” – Gruppo “Erato of Caerleon”

Autore: MaryvaZhora4Projects Melody

Titolo: Twirls

Data creazione:  Giugno 2009

Descrizione:

Un pensiero meraviglioso,

un’ incertezza riflessa

un’ introspezione sospesa

meccanismi

contorsioni

sciogliere nodi

visioni rassicuranti.

Commenti dell’autore:

L’uomo sceglie il suo percorso,

nelle molte probabilità, una spirale, una possibilità.

Consigli di migliore illuminazione:  Tramonto/ Notte

Draw distance: 200

Zoom e Vola.

Dimensioni: 40x40x80

n° prims: 170

http://slurl.com/secondlife/Bangu/109/210/711

Il progetto è stato creato da MaryvaZhora4Projects Melody. Un avatar multilife, che vede la sua nascita nel cuore del Web 2.0, già dal 23 Aprile 2009.

Un simbolo di condivisione e di collaborazione per progetti d’arte nel metamondo di Second Life. Lo spirito che anima questo avatar è un mosaico vivo e pulsante delle personalità artistiche di Maryva Mayo e Zhora Maynard.”

http://maryvazhora4projects.blogspot.com

Una enorme parete cilindrica come sfondo e una scultura leggera, sfuggente, impalpabile e nello stesso tempo solida, forte, tanto che ho potuto sedermi tra quelle volute colorate e dialogare con maryva e zhora.

luci che abbagliano, colori brillanti

una complessa scultura vivente

MaryvaZhora4Projects Melody

Quel piccolo robot giallo è la loro grande invenzione. Lavorare insieme si, ma come? Se l’ erano chiesto tempo fa le due artiste di second life ed ecco l’idea: costruire una terza identità che metta in simbiosi tutte e due mantenendo comunque intatta e forte la personalità di ciascuna. Quando si lavora  si usa il robot e tramite lui si crea, perciò una alla volta, le due artiste si alternano per editare, pur rimanendo in contatto vocale, quindi libere di fare ma in totale condivisione.

Semplice no?

Ecco cosa ho visto nel loro mondo fatto di spirali, di colori, di segni, di percorsi che rappresentano la complessità del pensiero contemporaneo e la speranza in un futuro che ci avvicini sempre di più al cielo,  cielo come simbolo di infinito e di spirito.

lassù la meta qui in basso il percorso travagliato della vita

le varianti sono infinite

un particolare che mi piace molto

Un groviglio che spetta a noi dipanare

per rendere più nette le scelte

anche nella loro tortuosità

percorsi di guerra e di sangue

svaniscono in una nebbia ristoratrice

per raggiungere la meta dopo una catarsi

Dedico questi due ritratti a maryva e zhora e le ringrazio per il fantastico viaggio nel futuro che ho tentato di portare qui nel mondo reale.

maryva

zhora

Avrei potuto continuare all’infinito con le immagini ma come sempre tutte le cose hanno una fine. Al prossimo viaggio care amiche avatar!

Read Full Post »

Older Posts »