Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘freud’

Dove sono? Cosa sto guardando? Non ricordo. Ho un vuoto di memoria.

E’ una dimenticanza voluta oppure mi ritrovo in questo strano ambiente dalle tinte forti, che sta quasi per inghiottirmi, dopo un trauma subito in second life?

Difficile darsi una risposta. Sta di fatto che una cosa grave è accaduta ed io ho come l’impressione di essermi rifugiata nel primo spazio a portata di volo…

Mi sono resa conto che esistono le armi, vendita e uso. Senza conseguenze, un avatar non può essere ammazzato. La sofferenza fisica non è prevista. Dietro una tastiera l’umano reagisce alle provocazioni con una risata oppure spaventato si consola pensando che ciò che sta accadendo in verità non lo tocca se non virtualmente.

E’ tuttavia quel “virtualmente” che mi fa pensare.

Entrare in un mondo parallelo può significare per alcuni ed anche per me il desiderio di trovare un mondo migliore, una specie di utopia o qualcosa di simile.

Ora non dico che vorrei un mondo alla Thomas More, anche se mi rendo conto che potrebbe risolvere molti problemi: nella città di Utopia il lavoro dura sei ore dopo le quali gli abitanti si dedicano alle lettere, al divertimento e soprattutto alla filosofia. Pensavo a Second Life come al posto ideale per trascorrere il tempo libero, dedicandomi ancora a ciò che è lo scopo della mia vita, l’arte. Invece man mano che scorrono i giorni, i mesi, ritrovo gli stessi problemi, le stesse intolleranze, le stesse prepotenze, le stesse difficoltà del vivere in Real Life, anche se lo ammetto in tono minore.

Purtroppo per quanti sforzi faccia non ricordo questo luogo. Che fare? Cosa mi sarà successo pochi minuti prima? Che soffra di un’amnesia freudiana?

Poi, un teleport mi ha riportata a casa sotto una comoda tenda.

Sdraiata sui miei cuscini guardo la struttura portante dove le mie poesie visive svettano nel cielo turchino, almeno finchè Second Life esiste. Sì, finalmente respiro.

Annunci

Read Full Post »