Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Emily Dickinson’

non-ce-vascello

“Non c’è vascello che eguagli un libro

per portarci in Terre lontane

nè Corsieri che eguaglino una Pagina

di scalpitante Poesia

E’ un viaggio che anche il più povero può fare

senza paura di pedaggio

tanto frugale è il Carro

che porta l’anima all’Uomo”

Emily Dickinson

_______


“Non per allontanarmi dalla realtà, ma per riscoprirla dopo ogni viaggio con occhi nuovi, per coniugare la realtà a quel pizzico d’immaginazione che è il nutrimento per lo spirito dell’uomo libero, la sua eterna voglia di “alzare le vele”.” Laura Pitscheider

______


Questa poesia di Emily Dickinson l’ho trovata nell’articolo “In viaggio verso l’isola” pubblicato da Acquatintared ed nvito i miei amici a scoprire la delicata e nello stesso tempo forte poetica di Laura Pitscheider.


Read Full Post »


This is my letter to the World – Questa è la mia lettera al Mondo

That never wrote to me – Che non mi ha mai scritto

The simple News that Nature told – Le semplici notizie che la Natura racconta

With tender Majesty – Con tenera Maestà

Her massage is committed – Il suo messaggio è affidato

To hands I cannot see – A mani che non posso vedere

For love of Her – Sweet – countrymen – Per amore di Lei – Dolci- uomini della terra

Judge tenderly – of me – giudicatemi teneramente  (mlg)

Emily Dickinson

Read Full Post »

Many a phrase has the English language – Sono tante le frasi che ha la lingua inglese

I have heard but one – Io ne ho udita solo una

low as the laughter of the Cricket – sommessa come canto di grillo

loud as the Thunder’s Tongue – rimbombante come lingua di tuono

Murmuring, like old Caspian Choirs – Mormorata, come negli antichi Cori Caspi

when the Tide’s a’ lull – quando la Marea è un dondolio

saying itself in new inflection – esprimendosi in una nuova inflessione

like a Whippowil – come il grido del Whip-poor-will

Breaking in bright Orthography – Prorompe come luminosa Ortografia

on my simple sleep – nel mio sonno ingenuo

thundering it’s Prospective – e con clamore è Speranza

till I stir and weep – finché non mi muovo e piango

Not for the sorrow done me – Non per il dolore arrecatomi

but the push of Joy – ma per l’impulso di gioia che ho sentito

say it again Saxon – ripeti ancora quella frase Sassone

hush – only to me – sssssh… – solo a me (mlg)
Emily Dickinson


Read Full Post »

La nascita

La nascita di Sarima Giha

Sono stata costruita il 9 settembre 2007 da un altro avatar, Core Tatham, mio figlio in Real Life: che sia stata una sua piccola rivincita nel costruirmi forse come lui mi voleva non l’ho ancora appurato.

Sono intervenuta nella dimensione dei fianchi, erano troppo larghi, e insieme abbiamo messo a punto il volto, un po’ su mia immagine, ma sicuramente non mi sono imbruttita.

Mia è stata la decisione di avere i capelli grigi e la scelta dell’abito che non cambierò mai.

E’ un’imitazione libera di Emily Dickinson, con implicazioni tutte da scoprire, che si vestiva sempre di bianco, sicuramente cambiando l’abito lei, mentre io, non avendo problemi di igiene e di pulizia, essendo sempre fresca e profumata e con i capelli in ordine per natura, posso permettermi di portare sempre lo stesso abito.

Un caffettano al femminile, una lunga sopraveste di origine turca, un po’ aderente invece che diritta, dalle maniche ampie e abbottonata davanti. Caffettano deriva dall’arabo qaftan e dal persiano khaftan. Il cappuccio lo lascio sempre nell’inventario.

Read Full Post »